agosto

SPAIN. Andalucia. Seville. 1933.
Henri Cartier-Bresson-Magnum Photos Spain Andalucia Seville 1933

Federico Garcia Lorca

Agosto
contraponientes
de melocotón y azúcar,
y el sol dentro de la tarde,
como el hueso en una fruta.  Continua a leggere “agosto”

10 agosto 2011

Downtown, New York, 1947 Henri Cartier-Bresson MagnumPhotos
Downtown, New York, 1947 Henri Cartier-Bresson MagnumPhotos

Quel desolato pomeriggio di agosto salvai la tua piccola vita.
Continua a leggere “10 agosto 2011”

lullaby

Ferdinando Scianna, Meditazione notturna in Ghetto Nuovo © Ferdinando Scianna - Magnum Photos
Meditazione notturna in Ghetto Nuovo, Venezia 2016 © Ferdinando Scianna – Magnum Photos

You love all
dusk, dawn and noon,
You love the sun
and the dark side of moon

Continua a leggere “lullaby”

conclusione

Several police officers search a house for an armed suspect in Northeast Rochester. Rochester, NY. USA 2012
Ashley and James, giovane coppia di senzatetto. Fresno, California 2011 ©Paolo Pellegrin

Vladímir Majakóvskij trad. G. Spendel

Niente cancellerà via l’amore,
né i litigi
né i chilometri.
Continua a leggere “conclusione”

Cambodia

The dramatic painful beauty of the original vs the aggressive powerful cover, beautiful almost as the original

Kim Wilde 1981 

cover by  Continua a leggere “Cambodia”

ti vedo scrutarmi

stazione centrale-pepi-merisio-milan-1955
Pepi Merisio Milano Stazione Centrale 1955

Ti vedo scrutarmi
sotto le ciglia, poi volti
le pupille. Di che hai paura,
tu? Continua a leggere “ti vedo scrutarmi”

il gatto

al mio Guerriero Nero

il Guerriero NeroCharles Baudelaire trad. Attilio Bertolucci

51.II
Dal suo pelame biondo e bruno 
esce un profumo così dolce, che una sera,
per averlo accarezzato una volta, una sola,
ne fui tutto impregnato.

È il genio familiare del luogo;
giudica, possiede e ispira
ogni cosa nel suo regno.
È forse una fata, forse un dio?

Quando i miei occhi,
tirati come da una calamita, si volgono
docilmente verso quel gatto che amo
e guardo dentro me stesso,

con stupore vedo
il fuoco delle sue pupille pallide,
chiare lanterne, opali viventi,
che mi contemplano fissamente.