il gatto

al mio Guerriero Nero

il Guerriero NeroCharles Baudelaire trad. Attilio Bertolucci

51.II
Dal suo pelame biondo e bruno 
esce un profumo così dolce, che una sera,
per averlo accarezzato una volta, una sola,
ne fui tutto impregnato.

È il genio familiare del luogo;
giudica, possiede e ispira
ogni cosa nel suo regno.
È forse una fata, forse un dio?

Quando i miei occhi,
tirati come da una calamita, si volgono
docilmente verso quel gatto che amo
e guardo dentro me stesso,

con stupore vedo
il fuoco delle sue pupille pallide,
chiare lanterne, opali viventi,
che mi contemplano fissamente.

 

 

Annunci

2 thoughts on “il gatto”

    1. la versión italiana de Bertolucci es en prosa, el original en francés es mucho más inquietante, como sólo Baudelaire él puede ser. Tienes razón, inquietante al igual que mi gato 😀
      muchas gracias por el pasaje y el comentario
      saludos

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...