da Rosales §2

Mario Luzi

max_slevogt_francisco_dandrade_as_don_giovanni

Questo mezzogiorno, queste assolate tenebre

queste ombre che scivolano nella vampa 

e che alcuni credono anime

di morti, e altri invece corpi,

ma corpi senza sostanza

lasciati dallo spirito- e alcuni sentono il soffio

d’aria del loro spostamento, altri

un soffocato bisbiglio…

Cuoce senza storia,

dicono, questo paesaggio,

ma lo dicono gli stupidi.

E intanto si rinnova

di valle in valle, di ombra in ombra di viandante

lì dentro l’affocato

saliscendi di rocce e dune

quel sogno di città alte e lontane-

quale? Lo portano in sé, non lo conoscono.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...