La leggenda della rosa di Natale

di Selma Lagerlöf Iperborea 2014

È un arco quello che dal Giardino di Natale si curva fino alla Città Sommersa.

20141120113154_237_cover_mediaIl flettente superiore è un rincorrersi e accavallarsi di onde, un gioco di luci ed ombre, una favola delicata da ascoltare come bimbi accovacciati tra i cuscini, la cioccolata calda che scotta le dita e scioglie la panna, le briciole di pan di zenzero che si acquattano negli angoli delle labbra.

Il flettente inferiore è una sola onda. Lunga quieta inesorabile, spietata ovatta la città dei ruderi e riflette la città hi-tech.

E lungo la corda tesa, appollaiate come fiammelle di Chanukkah, una manciata di storie, con la morale, la superstizione, la religiosità, la dignità antiche di un popolo lontano ma non distante.

Sono le storie di Natale, quelle che riparano dalla tristezza e dalla desolazione che i media ci riversano addosso tra angeli di plastica e glitter e macabri babbi natale appesi agonizzanti alle ringhiere dei balconi.

Maria Luisa Paolillo
QFS_mlp

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...