(05.10.2016)

eppure immota non ristai dentro il tuo spettro 

le braccia tese a catturar nel cielo lo scintillio perfetto

del quale colorirsi 

eppure la voce un po’ annacquata non cede all’amarezza

le mani immerse nell’onda della luna a ricercare

antica protezione

permanga dentro me il tuo dolore

ché tu non esitasti a fare

– un giorno e sempre – tuo il mio

QFS_mlp 2003

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...