ritorno a casa

Dettato by Sergio Peter Tunué 2014

Dettato-004La vita ordinaria e senza tempo, la saggezza nata dall’esperienza e la superstizione dell’ingenua ignoranza, i rituali pagani perpetrati nelle feste cristiane, la crudeltà e la maternità, le domande inespresse e le risposte mai date.

Tutto ciò che di più normale drammatico bello e quotidiano vive nella nostra provincia, nei nostri paesi e nelle persone, rivive nei ricordi di un bambino che nei ricordi stessi cresce. E dentro il linguaggio del bambino, come un’ombra sotto l’acqua della fontana, lo scrittore che elaborando quell’espressività infantile cerca di esorcizzare le risposte mai avute e l’infanzia stessa, spietata e cieca, tornando a casa e andando oltre.

Va oltre, Sergio Peter, accarezzando con il suo linguaggio nudo, che sa essere ruvido e poetico al contempo, i microcosmi di carne e di sangue, di gesti e di dolore, incastonati in una sfera di tempo sospeso fra tre generazioni. Un mondo che può essere descritto ma non spiegato, un mondo che non vuole mettersi in mostra e nemmeno capito, ma solo vivere perché semplicemente è, in tutta la sua disarmante complessa umanità.

Un libro da sorseggiare come un calice di vino, ancora giovane ma d’autore, con la vista e con l’olfatto, con il tatto e con il gusto. E da ascoltare in silenzio.

Maria Luisa Paolillo
QFS_mlp

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...